IRDORATH – “Denial Of Creation”

Gli austriaci Irdorath arrivano al traguardo del quarto full-length in studio e lo fanno col botto! “Denial Of Creation” è un album che fonde thrash, black e death metal in maniera quasi perfetta, tirando in causa act del calibro di Dissection, Kreator, Rotting Christ, tanto per citare le prime influenze che ho avvertito in questo album, ma le sorprese non finiscono qui. Con una base strumentale solidissima e una tecnica individuale di primo livello, questi quattro ragazzi mettono nero su bianco quasi un’ora di metallo estremo, ma eseguito con gusto melodico che si rivela mai banale.

“Devoured by Greed”, “Trail of Redemption”, “The Curse That Haunts the Earth”, “Covenant of the Unbounded”, “In the Name of Decay” e “Die Rache des Baumes” sono un lotto di brani che non passa inosservato: le chitarre del cantante-chitarrista Markus Leitner e dell’altro axeman Craig si uniscono nel creare riff taglienti ma allo stesso tempo serrati e con un retrogusto melodico davvero niente male, mentre la batteria di Thomas fa un lavoro egregio nell’economia dell’Irdorath-sound, donando colori e varietà a pezzi che comunque di base non si basano sullo svolgere il loro compitino, ma cercano di catturare l’ascoltatore con soluzioni sì classiche, ma che cambiano spesso sia in velocità che in atmosfera, che comunque rimane sempre tesa. La voce grezza di Markus Leitner è un valore aggiunto ad un’opera che spazza via alla grande molta concorrenza più blasonata e proietta gli Irdorath come una delle realtà estreme più interessanti e preparate che ci siano in circolazione oggi. Date una chance se ancora non lo avete fatto a questa band, e non ve ne pentirete. Ma fatelo solo se amate il black metal che si insinua nel thrash o viceversa…Consigliatissimo! Voto 80/100

Tracklist:

1. Devoured by Greed 06:00

2. Trail of Redemption 05:09

3. Sacred Deception 05:54

4. The Curse That Haunts the Earth 05:19

5. Purification 06:15

6. Covenant of the Unbounded 04:20

7. Blessings from Above 05:36

8. In the Name of Decay 05:02

9. Denial of Creation 07:16

10. Die Rache des Baumes 05:07

DURATA TOTALE: 55:58

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*